Il prossimo 22 settembre si svolgerà a Torino, presso il Centro Congressi Lingotto, il Convegno “CRESCIAMO INSIEME - La vita del e con l’adulto con Sindrome di Williams. Proposte e soluzioni.”

L’evento è organizzato dall’Associazione Italiana Sindrome di Williams Onlus (AISW), fondata nel 1996 con il fine di promuovere la ricerca scientifica e la diffusione delle conoscenze, favorendo così una migliore accettazione ed integrazione delle persone con Sindrome di Williams nella famiglia, nella scuola e nella società.

Sono passati oltre vent’anni dalla costituzione dell’AISW e molti degli obiettivi inizialmente fissati sono stati raggiunti, soprattutto per quanto concerne l’età pediatrica, al punto che la diagnosi precoce e terapie sempre più mirate riescono a garantire percorsi scolastici, di vita e di integrazione vicini ad una buona autonomia. Insieme alla nostra Associazione, nondimeno, a crescere sono stati i nostri ragazzi che ora hanno bisogni ed esigenze peculiari della nuova fase di vita che si trovano ad affrontare.

Per questo, oltre ad affrontare le problematiche relative alla diagnosi ed alla presa in carico dei piccoli con Sindrome di Williams, gli interventi di “CRESCIAMO INSIEME” saranno orientati a far luce sugli aspetti che riguardano da vicino l’età adulta, quali l’ipertensione, i disturbi del comportamento alimentare, la costruzione di un percorso di inclusione e partecipazione, senza tralasciare il dibattito sulle garanzie di futuro che le famiglie sono in grado di offrire ai propri figli.

Da più di 20 anni l’AISW è vicina ai propri associati e alle loro famiglie, fornendo una corretta informazione sugli aspetti clinici, riabilitativi, educativi, sociali e legali relativi alla Sindrome. Un intervento educativo precoce e mirato si è rivelato di fondamentale importanza per un migliore sviluppo delle competenze cognitive e sociali dei bambini con Sindrome di Williams.

Il convegno “CRESCIAMO INSIEME – La vita del e con l’adulto con Sindrome di Williams. Proposte e soluzioni” è stato registrato per i crediti formativi di Educazione Continua in Medicina.